Enti finanziatori e requisiti in materia di accesso aperto

I risultati della ricerca finanziata con fondi pubblici devono essere resi pubblici immediatamente e gratuitamente accessibili al contribuente che quella ricerca l'ha finanziata. 

Come regola generale, la maggior parte dei finanziatori richiedono ai ricercatori di rendere accessibili tutte le pubblicazioni derivanti dalla ricerca da loro finanziata nonché i relativi dati grezzi e il software necessari per la convalida dei risultati pubblicati, anche per 5-10 anni dopo la conclusione del progetto di ricerca. Questo non significa necessariamente che tutti i dati debbano essere resi accessibili come ad esempio nel caso di dati personali sensibili – in tal caso si dovrà indicarlo chiaramente nella descrizione dei metadati.

EC - Programmi Quadro Europei per la Ricerca e l'Innovazione

HORIZON 2020 ACCESSO APERTO DELLE PUBBLICAZIONI

L'articolo 29, paragrafo 2 del Model Grant Agreement stabilisce che nell'ambito di Orizzonte 2020, ciascun beneficiario deve garantire il libero accesso a tutte le pubblicazioni scientifiche referate.

Per soddisfare tale requisito, i beneficiari devono garantire che le pubblicazioni scientifiche referate, prodotte nell'ambito di progetti europei finanziati, possano almeno essere lette, scaricate e stampate online al massimo entro 6 mesi ovvero 12 mesi per le discipline umanistiche e le scienze sociali, tramite

  • autoarchiviazione nell'archivio della propria istituzione (per la comunità scientifica di uniTrento in IRIS collegato autormaticamente con l'archivio comunitario ZENODO) o in altri archivi

anche nel caso in cui i risultati della ricerca siano stati pubblicati su riviste scientifiche ad accesso aperto o in riviste ibride. Eventuali costi per la pubbliazione (APC) rientrano nelle spese ammissibili sono quindi rimborsabili a condizione che i costi siano stati sostenuti nel periodo di vita del progetto.  
 

HORIZON 2020 ACCESSO APERTO DEI DATI DELLA RICERCA

I ricercatori che beneficiano di finanziamenti europei devono

  • depositare i dati della ricerca a supporto e validazione degli articoli di ricerca prodotto in un apposito archivio dati istitutionale o esterno;
  • condividere i dati della ricerca adottando licenze aperte (CC0 o CC BY) al momento della pubblicazione in un archivio istituzionale o esterno anche dopo un periodo di embargo.
  • depositare tutti gli altri dati della ricerca in un archivio instituzionale o esterno al termine del ciclo di vita del progetto
  • predisporre e presentare un piano di gestione dei dati che descriva modalità e strumenti per mezzo dei quali intendono gestire e strutturare i dati della ricerca secondo i principi FAIR, concessi in licenza e messi a disposizione del pubblico, e come saranno conservati dopo il completamento del progetto. Nel piano dovranno inoltre motivare quali versioni o parti dei dati della ricerca non possono essere condivise apertamente per problematiche di copyright di terzi, riservatezza o requisiti di protezione dei dati personali, o quando la diffusione aperta potrebbe compromettere i risultati del progetto.

ERC European Research Council ACCESSO APERTO DELLE PUBBLICAZIONI

L'articolo 29.02 del Multi-Beneficiary Model Grant Agreement predisposto da ERC, prevede che

Ogni beneficiario debba garantire accesso aperto (gratuitamente e online) a tutti i prodotti della sua ricerca pubblicati su riviste scientifiche referate. Nello specifico, è tenuto a  

  • depositare al più presto e non appena pubblicata una copia elettronica della versione editoriale o post-print in un archivio scientifico. Deve inoltre aspirare a depositare i dati grezzi della ricerca realtivi alla pubblicazione depositata
  • garantire l'accesso aperto alla pubblicazione depositata —in apposito archivio- al più tardi, se è già stata messa a disposizione da parte dell'editore una versione elettronica gratuita oppure entro sei mesi (12 mesi per le scienze sociali e umanistiche) in tutti gi altri casi.
  • garantire l'accesso aperto - in apposito archivio- ai metadata bibliografici (incluso un un identificativo univoco.

ERC European Research Council ACCESSO APERTO DEI DATI DELLA RICERCA

L'articolo 29.03 del Multi-Beneficiary Model Grant Agreement predisposto da ERC, prevede che il beneficiario

debba depositare i dati in un archivio per i dati della ricerca e accertarsi che terzi possano a) accedere, estrarre, fruire, riprodurre e disseminare –gratuitamente- i dati e i relativi metadata a consolidamento della pubblicazione il prima possibile e altri dati, inclusi i metadata associati, come specificato nel piano di gestione dei dati; B) fornire informazioni sugli strumenti e le strumentazioni a disposizione del beneficiario e necessari per la validazione dei risultati.

MIUR - Ministero Italiano Università e Ricerca

PRIN - Progetti di rilevante interesse nazionale

I progetti PRIN finanziano progetti di ricerca liberamente proposti dalle università in interazioni tra diversi soggetti nazionali di ricerca pubblici, privati, nazionali o internazionali.

L'articolo 7 del bando PRIN 2017, in merito ai requisiti a garanzia dell'accesso aperto dei risultati della ricerca (vedi estratto delle disposizioni della Legge 7ottobre 2013, n.112 nel box degli allegati), stabilisce che:

Ciascun responsabile di unità garantisce l'accesso gratuito e on-line (almeno green road) ai risultati ottenuti e ai contenuti delle ricerche oggetto di pubblicazioni scientifiche referate nell'ambito del progetto.

L’obbligo di assicurare l'accesso aperto a parti specifiche dei propri dati di ricerca cessa di sussistere se questo dovesse compromettere il raggiungimento del principale obiettivo della ricerca.

Eventuali obblighi di riservatezza (vedi box dei download) o di tutela dei dati personali rimangono inalterati.

Nel box degli allegati sono inoltre disponibili specifiche istruzioni per l'inserimento in IRIS dei prodotti della ricerca PRIN. 

Programma SIR (Scientific Independence of young Researchers)

Il programma è destinato a sostenere i giovani ricercatori nella fase di avvio della propria attività di ricerca indipendente. Il finanziamento è assegnato a progetti di ricerca svolti da gruppi di ricerca indipendenti e di elevata qualità scientifica, sotto il coordinamento scientifico di un Principal Investigator italiano o straniero.

L'art. 9 del bando SIR del 2014 prevedeva che l'accesso aperto (accesso gratuito on-line per qualsiasi utente) a tutte le pubblicazioni scientifiche 'peer-reviewed' relative ai risultati ottenuti nell'ambito del progetto nonché il deposito dei dati necessari per validare i risultati presentati nelle pubblicazioni scientifiche depositate e l'accesso aperto ai metadati bibliografici dovessero essere garantiti.

ANVUR Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca

FFABR - Finanziamento delle Attività Base di Ricerca

Contributi alla ricerca di base di ricercatori e professori di seconda fascia in servizio a tempo pieno presso le Università statali.

VQR - Valutazione della qualità della ricerca

I risultati VQR sono utilizzati per l’allocazione della quota premiale del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO). La valutazione ha cadenza quinquennale. 

Dipartimenti universitari di eccellenza

Fondo di incentivazione dell'attività dei dipartimenti delle università statali che si caratterizzano per l’eccellenza nella qualità della ricerca e nella progettualità scientifica, organizzativa e didattica, nonché con riferimento alle finalità di ricerca di «Industria 4.0.